Burro di arachidi – Peanut Butter

Il burro di arachidi è una preparazione alimentare a base di semi di arachidi macinate che possiamo tranquillamente preparare in casa, senza spendere troppo e ottenendo un prodotto sano rispetto a quello comprato.

“Il burro di arachidi è un alimento iperlipidico ed ipercalorico; ciò significa che quando lo si assume per sfizio – magari al posto del cioccolato da spalmare come leccornia a fine pasto – non fa certo bene a linea e salute. Questo a causa della combinazione di più elementi sfavorevoli, come la piccola quota di grassi idrogenati, l’elevato apporto calorico e il buon contenuto in acido palmitico (un acido grasso saturoaterogeno). Non sussistono quindi ragioni particolari per consigliare l’assunzione regolare di burro d’arachidi; se piace, si può mangiare tranquillamente, senza comunque esagerare e senza dimenticare il suo elevato potere calorico.

Fonte: www.my-personaltrainer.it/nutrizione/burro-di-arachidi.html

INGREDIENTI:

  • 400 g di arachidi.
  • 7 ml di olio di arachidi o altro olio vegetale (facoltativo).
  • 1/2 cucchiaio di zucchero (facoltativo).
  • 7 ml di melassa, miele o 10 g di zucchero di canna (facoltativo).
  • Pizzico di sale (facoltativo).

Ricetta per circa 350 ml di burro di arachidi

 

PREPARAZIONE:

Potete usare le arachidi salate già senza guscio, oppure comprare quelle con il guscio e armandosi di pazienza aprirle..
Io ho optato per la prima opzione, più rapida.

Lavorate le arachidi nel frullatore finché saranno tritate. Saranno necessari solo pochi impulsi.
Frullate le noccioline per un minuto. La loro consistenza comincerà a diventare cremosa e più simile al burro.

Se necessario, raschiate le noccioline dalle pareti del bicchiere del frullatore e portatele verso le lame. Continuate a lavorare la miscela per un altro minuto, procedete in questo modo finché ottieni la consistenza che desiderate. Dovrebbero essere sufficienti tre minuti al massimo. Ricordate che un burro di noccioline casalingo non avrà mai l’aspetto cremoso di quelli commerciali. Questo perché è naturale e non contiene grassi aggiunti, ma sarà altrettanto delizioso!

(Io a questo punto ho aggiunto un filo di olio di arachidi, per renderlo più cremoso, ho frullato ancora un minuto,per amalgamare la crema.)

Aggiungere sale o zucchero a piacere (io ho aggiunto un po’ di miele,per contrastare il salato delle arachidi). Assaggiate il burro e valutate se mettere altro sale o zucchero. Se il sapore naturale vi piace così com’è non c’è bisogno di altre aggiunte!
Alcuni frullano questi ingredienti con le noccioline per ottenere un prodotto omogeneo (io ho frullato il tutto); tutto dipende dal modello dell’elettrodomestico, non tutti sono in grado di lavorare bene il miele, lo zucchero o la melassa. Se decidete di aggiungere questi ingredienti a mano, allora mescolate con cura per incorporarli.

Travasate il burro in un contenitore ermetico. Conservatelo in frigo per un giorno o due così potrà stabilizzarsi e diventare la gustosa crema di arachidi che amate. Ricordate che la vita di un prodotto casalingo è decisamente ridotta, dato che non ci sono conservanti, ma molto probabilmente finirà prima ancora di rovinarsi!
Potete conservare questa preparazione in frigorifero per poche settimane.

 

peanut butter - burro di noccioline

___________________________________________________

The peanut butter is a food preparation based Peanut ground that we can safely prepare at home, without spending too much and getting a healthy product than bought.

“Peanut butter is a high-fat and high-calorie food, which means that when it is taken on a whim – maybe instead of chocolate spread like delicacy after a meal – definitely not a good line and health. This is because of the combination of more unfavorable elements, such as the small share of hydrogenated fats, high calorie and good content in palmitic acid (a fatty acid saturoaterogeno). therefore, there particular reasons for recommending the regular intake of peanut butter; if you like , you can eat safely, without exaggeration, however, and not forgetting its high calorific value.

Source: www.my-personaltrainer.it/nutrizione/burro-di-arachidi.html

 

INGREDIENTS:

  • 400 g of peanut.
  • 7 ml of peanut oil or other vegetable oil (optional).
  • 1/2 tablespoon sugar (optional).
  • 7 ml of molasses, honey or 10 g of cane sugar (optional).
  • Pinch of salt (optional).
  • Recipe for about 350 ml of peanut butter

 

PREPARATION:

You can use the already salted peanuts without shells, or buy those with the shell and arming of patience open them ..
I opted for the first option, the fastest.

Processed peanuts in a blender until they are finely chopped. It will take only a few pulses.
Whisk the peanuts for a minute. Their texture will begin to become creamy and more like butter.

If necessary, scrape the peanuts from the sides of the blender jar and bring them to the blades. Continue to work the mixture for another minute, do this until you get the consistency you want. Should be sufficient three minutes at most. Remember that a peanut butter home will never have the creamy appearance than commercial. This is because it is natural and contains no added fat, but it will be just as delicious!

(I at this point I added a drizzle of peanut oil, to make it creamier, I shake for a minute, to mix the cream.)

Add salt or sugar to taste (I added a little ‘honey, to counter the salty peanuts). Taste the butter and evaluated whether to put more salt or sugar. If you like the natural flavor as it is there is no need of other additions!
Some blending these ingredients with the peanuts to obtain a homogeneous (I shake it all); everything depends on the model of the appliance, not everyone is able to work well honey, sugar or molasses. If you decide to add these ingredients by hand, then mix well to incorporate.

Decanted butter in an airtight container. Keep it in the fridge for a day or two so he can stabilize and become a tasty peanut cream you love. Remember that the life of a homemade product is very low, given that there are no preservatives, but most likely will end before they spoil!
You can save this preparation in the refrigerator for a few weeks.

Annunci

Unità di misura straniere: come convertirle

Era obbligatorio scrivere un post a riguardo. Chi segue il mio blog, sa quanto io ami sperimentare nuove ricette, provare anche piatti di altri paesi, nel mio blog infatti potete trovare ricette di svariate provenienze. Spesso mi sono imbattuta in ricette americane, dove mi sono trovata di fronte al problema di dover convertire le loro unità di misura con le nostre. Operazione non semplice inizialmente. Gli anglosassoni e gli americani usano come unità di misura la famosa tazza o cupMa a quanto corrisponde? Oppure un cucchiaino di lievito il famoso teaspoon che non è il nostro cucchiaino da caffè, ma quello da the…  Noi siamo abituati a pesare tutto, con la nostra bella bilancia per essere il più precisi possibile nella preparazione del piatto. Le unità di misura anglosassoni e americane nascono dalla volontà di avere misure e dosi utilizzabili anche in mancanza di una bilancia. La confusione, purtroppo, è inevitabile, soprattutto per chi non è abituato ad usarle. In realtà, le misure angloamericane sono volumi: tazze, cucchiai e cucchiaini possono essere convertite immediatamente in millilitri (o litri).

Nel sistema inglese 1 tazza = 284ml, qualunque cosa essa contenga.
Nel sistema americano 1 tazza di liquido = 237ml

Se però,metti caso, nella nostra tazza americana non c’è un liquido ma un solido quella che fa? Pensa bene di dilatarsi e diventa pari a 275ml.

In quest’orda di pazzia in realtà ambedue i tipi di tazze vengono approssimate dai loro inventori (gli americani) a 250ml.

1tsp (= teaspoon= cucchiaino da tè NB non da caffè che è più piccolo) = 5ml

Quindi ci si dovrà destreggiare tra misure per liquidi e solidi.. Sono sincera io stavo impazzendo!

Spero di essere di aiuto mettendo qui, qualche tabella con le più comuni conversioni. ( Le ho trovate in giro sul web )

MISURE GENERALI

UNITÀ USA EQUIVALENTI
1 cup (tazza) 16 Tablespoons (cucchiai) 236 mL
1 Tablespoon 1 cucchiaio da tavola 15 mL
1 teaspoon 1 cucchiaino da caffè 5 mL
1 quart 4 cups (tazze) 0,95 litri
1 ounce = 28 g
1 pound 16 ounces 454 g

FARINA

La farina americana e quella europea sono diverse come composizione, ciò può causare qualche problema in cucina. Il peso della farina varia notevolmente a seconda della qualità usata, ed usarne una con l’errato contenuto di glutine può risultare in un disastro.

Francese Italiana Americana Grammi per cup
t 45 farina 00 Cake/Pastry flour 115 g / cup
t 55 farina 0 all-purpose 125 g / cup
t 65 farina 1 high gluten 140 g / cup
t 150 integrale whole wheat 120 g / cup
de grau manitoba bread flour 130 g / cup
epeautre farro spelt 100 g / cup
seigle segale rye Light: 100 g / cup
Dark: 125 g / cup
sarrasin saraceno buckweat 120 g / cup

 

ALTRE CONVERSIONI

ALIMENTO UNITÀ USA EQUIVALENTE
Acqua 1 cup 236 g
Burro 1 cup 230 g
1 Tablespoon (cucchiaio) 14,5 g
1 stick = 1/2 cup
= 8 Tablespoons
115 g
Latte, Yogurt, Panna, Latticello 1 cup 245 g
1 litro 1030 g
Lievito per dolci,
bicarbonato di soda
1 Tablespoon (cucchiaio) 15 g
1 teaspoon (cucchiaino) 5 g
Zucchero bianco 1 cup 200 g
Zucchero bruno
(Brown sugar)
1 cup 220 g
Zucchero a velo 1 cup 120 g

 

 

Infine le temperature del forno, come saprete gli americani usano i gradi Fahrenheit che non sono uguali ai Celsius. Le conversioni sono approssimative, dipendono dal tipo di forno e altre svariate componenti. Non credo che per infornare una torta voi, come me, vorrete compiere calcoli assurdi aggiungendo, dividendo e moltiplicando.. Quindi, ecco qui una tabella.

Gradi Fahrenheit  225   =  Celsius  110
Gradi Fahrenheit  250   =  Celsius  120
Gradi Fahrenheit  275   =  Celsius  140
Gradi Fahrenheit  300  =  Celsius  150
Gradi Fahrenheit  325   =  Celsius  160
Gradi Fahrenheit  350   =  Celsius  175
Gradi Fahrenheit  375   =  Celsius  190
Gradi Fahrenheit  400  =  Celsius  200
Gradi Fahrenheit  425  =   Celsius  220
Gradi Fahrenheit  450  =  Celsius  230
Gradi Fahrenheit  475  =  Celsius  240
Gradi Fahrenheit  500 =  Celsius  260

Spero di esservi stata di aiuto 🙂

Shine On

Shine ON

Un infinito grazie a A cena da Julie e Pug per questo regalo, inaspettato e graditissimo!

Regolamento del premio:

– Inserire il logo dell’Award sul front del post
– Riportare il nome del blog che ti ha nominato all’inizio del post
– Indicare 7 cose su noi stessi
– Nominare 15 bloggers per questo premio e riportare il link del loro blog
– Notificare a questi blogger la nomination

Sette cose su di me.. Oh mamma, che arduo compito..

1. Per ancora non mi conoscesse, io amo cucinare, sperimentare a volte anche “inventare” con quello che trovo nel frigorifero ( spesso qualcosa di buono riesco a ricavarci )

2. Oltre a cucinare, amo leggere, mi definisco una divoratrice di libri, di qualsiasi genere.. non faccio distinzioni.

3. Ho un gatto, che adoro, ma è un demonio (e anche una fogna,visto che divora qualsiasi cosa) -> QUI potete vedere alcune sue foto 

4. Nonostante io cucini molti dolci, preferisco le cose salate. Tra una torta e una pizza, mi tufferei sulla pizza senza dubbio!

5. Il mio motto : The only way to do great work is to love what you do.

6. Detesto le persone bugiarde, quelle “come faccio le cose io,nessuno le fa” e quelli che voglio per forza farti essere della loro idea..

7. Sono una persona solare, socievole e amichevole.

Ora… devo assegnare questo premio a 15 ( 15???? omg ) blog ..

  1. http://sweetsweethouse.wordpress.com/
  2. http://furbazucchina.wordpress.com/
  3. http://lateieravolante.wordpress.com/
  4. http://brontoloinpentola.wordpress.com/
  5. http://ricettepensierieidiozie.wordpress.com/
  6. http://caffeinforchetta.wordpress.com/
  7. http://paneepomodoro.wordpress.com/
  8. http://gikitchen.wordpress.com/
  9. http://www.brododicoccole.com/
  10. http://www.fiordifrolla.it/
  11. http://cakegardenproject.com/
  12. http://inesweb.wordpress.com/
  13. http://leviedelgusto.wordpress.com/
  14. http://travelliamo.me/
  15. http://mentapiperita.net/